Adottare un cane: perché e come fare

By | 26 aprile 2018

Se volete che un cane faccia la sua comparsa nella vostra famiglia, sappiate che ci sono molti esemplari meravigliosi nel vostro canile locale e nei gruppi di soccorso nelle vicinanze. E guai a pensare che si tratti di cani meticci o non “purosangue”: le statistiche mostrano infatti che il 25% dei cani nei rifugi sono animali di razza, e che dunque possono essere in grado di soddisfare anche le esigenze di chi cerca un esemplare specifico.

Anche per questo motivo il nostro suggerimento è quello di non acquistare un animale da un negozio di animali. La maggior parte dei negozi di animali acquistano infatti da grandi allevamenti che, purtroppo, se è vero che spesso agiscono nel pieno interesse e rispetto degli animali, a volte non sono in grado di permettervi di comprendere quale sia stato il percorso di crescita del vostro esemplare.

Insomma, quel che vi incoraggiamo di fare è cercare di portare un animale domestico nella vostra famiglia da un canile o da un centro per l’adozione. Anche se è noto che ci sono allevatori privati ​​premurosi e affidabili che si impegnano in modo responsabile ed etico, è comunque bene pensare che forse sarebbe meglio evitare di sostenere nuovi allevamenti mentre tanti animali muoiono nei rifugi.

Se dunque ritenete di essere pronti per un impegno a vita con un cane, preparatevi bene, facendo molte domande alla struttura che lo sta ospitando. Domandate se ha problemi di salute, come si comporta, quali sono le sue condizioni fisiche. Secondariamente, potrete richiedere l’aiuto professionale di un veterinario, di un allenatore o di un comportamentista.

Realizzate tutti i passi con la dovuta consapevolezza e, alla fine, fate la vostra scelta: la vostra vita non sarà più la stessa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *