Auto elettriche: un mercato che ha fatto flop

By | 19 luglio 2014

auto-elettricaPerchè il mercato delle auto elettriche ha fatto flop? In realtà, numerosi elementi hanno determinato questa sconfitta plateale. Tuttavia, c’è una piccola scossa in corso che potrebbe rivoluzionare il futuro del settore. Vediamo insieme, allora, cos’è successo.

Tesla, il noto costruttore americano, ha recentemente liberalizzato i brevetti relativi alle batterie. In questo modo, anche i costruttori del mondo potranno studiare i suoi prgetti e proporre idee alternative rivoluzionarie, e magari più economiche.

Tuttavia, il settore non ha mai visto una grande crescita. Le ragioni sono molteplici: prima di tutto, il Governo non ha mai stanziato incentivi (economici e non) per l’acquisto di queste autovetture. Inoltre, sarebbe necessario avere una colonnina di ricarica almeno nelle grandi città, e in giro per tutta Italia.

Già, perchè il primo problema delle auto elettriche è l’autonomia delle batterie: una volta ricaricate, durano al massimo 150 chilometri. Tuttavia, per ricaricarle bisogna ritornare a casa propria, oppure in azienda. Insomma, una spesa non indifferente!

E parlando di spesa, non possiamo non fare i conti alle auto elettriche: per acquistarle sono necessari almeno 20 mila euro. A questa cifra, bisogna aggiungere anche 100 euro di affitto, al mese, per le batterie. Insomma, una cifra definitiva impossibile da sostenere, e che rende le auto elettriche difficili da paragonare a quelle ibride.

Tesla, con questa mossa, potrebbe aver dato uno scossone al mercato. Sono in tanti ad aspettare una rivoluzione green a bordo di un’automobile: speriamo che questa sia la volta buona!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *