Come far trading online “in poche parole”?

By | 8 Novembre 2015

trading on line guadagnoNon ci vogliamo limitare al trading online teorico, ma vogliamo entrare nel vivo della questione, presentando alcuni consigli pratici che possono essere immediatamente testati da chi vuole fare trading online.


Gli investimenti in borsa sono ormai una realtà consolidata in Italia, questo è innegabile. Ma da dove partire, come iniziare? Se si cerca online qualche informazione su come giocare in borsa, i siti web pullulano di notizie, di guide, di suggerimenti sui broker da scegliere etc…

I Broker, per chi incappasse in questo articolo senza saper nulla, sono gli intermediari finanziari che permettono di aprire i conti online. E sono sempre più numerosi, sì, ma vanno scelti con criterio e considerando tante caratteristiche. Non tutti i broker sono uguali, infatti, e prima di scegliere si devono mettere a fuoco le proprie esigenze.


Non servono grandi capitali per iniziare, anche soltanto 50 euro sono sufficienti per aprire un conto con un broker valido. L’unica raccomandazione è quella di scegliere broker riconosciuti da Cysec o Consob, che sono i principali organi preposti a rilasciare le autorizzazioni necessarie ad esercitare come intermediari finanziari. Perché questa accortezza? Perché si fa trading con i propri soldi, pertanto affidarsi ad intermediari approssimativi, che non abbiano marchi di garanzia, non è il massimo e, anzi, è proprio sconsigliato!

Per chi volesse affidarsi alle banche, anch’esse prevedono il trading online, tramite l’home banking collegato al proprio conto corrente.


La borsa online nasce per permettere anche agli utenti “non addetti ai lavori” di poter fare trading acquistando o vendendo direttamente strumenti finanziari. Si può fare trading online con i CFD, con le opzioni binarie, tanto per citare le più attuali e utilizzate. Soprattutto le opzioni sono molto semplici e consentono di fare operazioni rapidamente.


Sono sempre più numerosi i mercati cui è possibile accedere, quindi non sarà complicato individuare il proprio, ne va da sé che è meglio lanciarsi nelle “piazze” che si conoscono meglio, o quelle in cui ci sentiamo più portati.


Uno strumento interessante, ma da prendere con le pinze, è la leva finanziaria, concessa dai broker che permettono di investire anche se si possiede poco capitale e di ottenere guadagni anche molto elevati. Come vedete, di occasioni ne abbiamo a volerle sfruttare!


Le offerte dei vari broker si rincorrono agguerrite a colpi di bonus omaggio e di altri vantaggi (conto demo, basse commissioni, social trading, piattaforme con tutorial e segnali operativi etc…). Non abbiamo scuse, a volerne cercare, se il trading online ci appassiona, possiamo lanciarci. Da considerare, poi, che proprio grazie al canale virtuale, le operazioni finanziarie sono molto più abbordabili, i costi per gli utenti abbattuti, e anche questo permette un avvicinamento al trading.

Su quali strumenti investire? Una domanda legittima e che punta ad ottenere una risposta pratica. Ma prima di passare a questo argomento, dobbiamo conoscere gli strumenti finanziari sui quali vogliamo investire. Da questa considerazione, possiamo poi orientarci nella scelta di un broker che ci consenta di negoziare.


I principali strumenti di negoziazione sono:

  • titoli azionari,
  • obbligazioni,
  • derivati e opzioni,
  • mercato delle valute o FOREX.

Nel sito di www.startborsa.com vi sono molte informazioni interessanti sull’attività di trading online per chi si avvicina da principiante a questa materia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *