Come smettere di fumare

By | 31 luglio 2017

non fumareQualsiasi fumatore sa che smettere di fumare è uno dei compiti più difficili da portare a termine. In generale solo 3 persone su 100 riescono a smettere di fumare in tempi brevi e senza recidive. Questo è dovuto al fatto che il fumo crea una dipendenza sia fisica sia psicologica, a causa della nicotina contenuta nel tabacco, che è a tutti gli effetti una sostanza psicotropa, in parole povere una droga. Chiaramente la dipendenza da fumo assume forme e gravità diverse da soggetto a soggetto, correlate alla quantità di nicotina che si assume quotidianamente ed alla particolare sensibilità a tale sostanza e anche alla dipendenza psicologica. Smettere di fumare per alcune persone non è solo difficile, ma viene percepito quasi come un compito impossibile. Ci sono però validi metodi per smettere.

La forza di volontà

Chi deve modificare le sue abitudini spesso si scontra con quella che viene definita forza di volontà. In realtà quando si tratta di una vera e propria dipendenza fisica e psicologica non ci si dovrebbe far scoraggiare da chi dichiara che non abbiamo sufficiente forza di volontà, perché non si tratta assolutamente di una qualità che possiamo esercitare o “aumentare”. Sconfiggere una dipendenza è una questione correlata sicuramente al desiderio che il singolo soggetto ha di farlo, che gli permette di superare le difficoltà che gli si presentano. Oltre a questo è importante avere un corretto supporto psicologico, ma anche medico. La questione più complessa correlata allo smettere di fumare è la dipendenza da nicotina, ma anche quella che riguarda l’atto stesso di fumare.

Il metodo migliore per smettere di fumare

In molti paesi europei la maggior parte dei fumatori che hanno abbandonato questa brutta abitudine hanno sfruttato, per farlo, le sigarette elettroniche. In Italia questo aspetto delle sigarette elettroniche è stato scarsamente considerato, anzi ci sono molti detrattori che cercano di demonizzare questi pratici dispositivi. Il presidente della Lega Italiana Antifumo è invece uno dei tanti sostenitori dell’utilizzo delle ecigs come dispositivi per favorire la cura della dipendenza fisica e psichica da fumo. Le sigarette elettroniche non solo consentono di diminuire gradualmente la quantità di nicotina inalata, ma evitano sin dalla prima boccata di aspirare sostanze cancerogene od annose per la salute. Per poter smettere di fumare con le ecigs è importante scegliere i prodotti migliori, come ad esempio quelli che si possono trovare sul sito http://www.sigarettaelettronicasvapo.eu/le-migliori-sigarette-elettroniche/, che riporta anche interessanti recensioni dei prodotti disponibili sul mercato italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *