Cosa fare quando arriva un cucciolo a Natale

By | 20 dicembre 2014

cane

Si avvicina il momento di scartare i regali di Natale, che, in molti casi, possono comprendere anche un dono molto amato dai bambini: un cucciolo di cane. Se avete deciso di fare questo regalo ai vostri figli, oppure se sapete già che qualche parente o amico opterà per questa idea, ecco qualche consiglio per non trovarsi impreparati quando passerà lo spirito delle feste, e quando arriverà il momento di affrontare le difficoltà connesse alla novità.

Prima di tutto è fondamentale comprendere che, fin da subito, è necessario impartire al cucciolo delle precise indicazioni educative. Considerarlo un giocattolo con cui i bambini possono fare ciò che vogliono e a cui possono far fare ciò che vuole è il modo migliore per avere in casa un animale incapace di rispettare le regole, e soprattutto di essere sereno.

Riservategli uno spazio nell’appartamento dove dormire, facendogli capire fin da subito che si tratta della sua tana, del suo angolo personale. Un altro consiglio molto importante riguarda i turni per le uscite. Risulta molto utile chiarirli fin da subito. Se i bambini sono abbastanza grandi da poter andare in giro da soli, rispettare gli impegni connessi alla cura di un cane può essere un’idea assai valida per aiutarli a comprendere l’importanza di essere responsabili.

Quando arriva un cucciolo in famiglia è fondamentale capire anche che, per quanto si possa amarlo, le abitudini non vanno stravolte. Questo significa che non è utile dire addio per mesi e mesi alle uscite al ristorante: si tratta anzi di un’opzione molto utile per insegnare al cucciolo a stare da solo e a rispettare gli spazi di casa.

Altro punto importantissimo da ricordare è quello della comunicazione: i cani non comunicano come noi, non sono dei bambini piccoli, che rispondono in maniera più o meno simile alla nostra a specifici stimoli. Mai aspettarsi dai nostri amici animali una reazione uguale a quella che potremmo ricevere dai nostri figli!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *