Cos’è e cosa causa l’eczema disidrosico

By | 5 luglio 2018

L’eczema disidrosico, chiamato anche eczema del piede e della mano, o eczema vescicolare, è una condizione della pelle caratterizzata da vesciche piccole e profonde che si trovano più spesso sui palmi della mano, ma possono anche comparire sulle piante dei piedi. Le vesciche possono essere estremamente pruriginose e dolorose.

Le bolle compaiono spesso a grappoli, e alcune persone avvertono un dolore bruciante prima che compaiano esternamente, divenendo visibili. Di solito durano circa due o tre settimane e quando si schiariscono, la pelle nella zona delle vesciche rimane rossa e secca. Considerato che le vesciche sono accompagnate dal dolore, può essere difficile usare le mani o camminare durante l’attacco acuto. Ma quali sono le cause di questa condizione?

Le persone che hanno un rischio maggiore di sviluppare l’eczema disidrosico includono quelle che soffrono di dermatite da contatto, dermatite atopica o febbre da fieno, e le persone che hanno un membro della famiglia con la stessa condizione. La condizione appare inoltre più spesso negli adulti di età compresa tra i 20 ei 40 anni, ma può verificarsi anche in bambini di età compresa a partire dai 4 anni e negli anziani oltre i 70 anni. È altresì due volte più comune nelle donne che negli uomini.

A contribuire a scatenare questa condizione sono inoltre alcuni fattori di rischio, come stress, aumento delle temperature esterne, mani e piedi bagnati per lunghi periodi di tempo, polline, contatto con metalli come nichel e cobalto, contatto con sali di cromo, alimentazione con cibi contenenti nichel.

Ad ogni modo, per sapere cosa potrebbe far scattare il tuo eczema disidrotico, è bene cercare di tenere un diario in cui annotare cosa si fa e che cosa si mangia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *