Grigliate e bistecchiera elettrica: i modelli e la pulizia del prodotto

By | 2 Settembre 2019

banana-1448901__340Dopo Pasquetta la voglia di preparare un bel pranzo e arrostire un po’ di carne in compagnia cresce sempre di più: le belle domeniche di sole sono una grande tentazione per preparare una bella tavolata con tante cose buone da mangiare. E chi ha voglia di un po’ barbecue, sa benissimo quanti nuovi modi ci sono per preparare una buona bistecca senza fare i conti con il fumo della preparazione.

Nuovi utensili, disponibili su tanti siti come su padelleincucina, soddisfano i vostri desideri di buona forchetta ma garantendo una sicurezza e una qualità necessaria in cucina. Se parliamo di cucinare la carne sicuramente parliamo anche delle bistecchiere. Oggi sono diffusissimi i nuovi modelli di bistecchiera elettrica; ma partiamo con ordine:

Che cos’è una bistecchiera?

Con bistecchiera facciamo riferimento a quella elettrica, ed è un elettrodomestico da cucina che si trova in commercio in diverse dimensioni ed è utilizzata per preparare in maniera veloce sia bistecche di carne che altri piatti a base di carne. La comodità della bistecchiera presenta numerosi vantaggi, tra cui la preparazione di pietanze senza aggiunta di grassi, oppure la riduzione dei tempi di cottura.La struttura della bistecchiera elettrica è diversa da quella del barbecue o della griglia in quanto è dotata di due piastre riscaldanti e una cerniera che le lega. Grigliare in casa con la bistecchiera elettrica diventa semplice e pulito, molte di queste infatti hanno anche delle vaschette che raccolgo i grassi e agevolano la pulizia del prodotto.

In commercio se ne trovano di due modelli principalmente: quella a libro e quella da tavolo. Una cuoce la bistecca su entrambi i lati e l’altra ha una piastra sola quindi cuoce un verso per volta. In base alle vostre preferenze potete scegliere la vostra bistecchiera preferita: la scelta è vasta.

Ma il passo più delicato e importante è quello che riguarda la pulizia della bistecchiera, a differenza delle semplici padelle sappiamo che questi utensili si sporcano in modo eccessivo, ecco una semplice guida per non commettere errori

  • Non utilizzare detersivi o prodotti aggressivi, i prodotti più adeguati con cui pulire la bistecchiera sono tutti naturali: aceto, limone, sale grosso e bicarbonato

 

  • Strofina il sale grosso sulla superficie dello strumento con una spugna non abrasiva e umida, successivamente puliscilo con un panno pulito e asciutto o la carta assorbente

 

  • L’aceto va cosparso su tutta la superficie, in modo che arrivi anche dentro le canalature più difficili da pulire. Lascialo in posa per qualche minuto e poi rimuovilo sempre con una spugna

 

  • Asciuga tutto, alla fine, con la carta assorbente

 

  • Consiglio utile: il pericolo per le bistecchiere è la formazione della ruggine, per questo è utile ungerla d’olio prima di conservarla e riporla sempre nella sua confezione, in modo che l’umidità non intacchi la struttura

 

Per quanto riguarda l’utilizzo di limone e bicarbonato di sodio: puoi mixarli e passarli con una spugna sulla bistecchiera, lasciarli in posa mezz’ora e poi ripulirlo. Ricorda che l’aceto e il limone hanno anche la funzione benefica di assorbire i cattivi odori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *