La sega circolare l’attrezzo per il fai da te

By | 27 agosto 2013

La sega circolare viene utilizzata per praticare dei tagli dritti su svariate tipologie di materiali come ad esempio il legno, metalli, plastica ed altri ancora.

Sega circolare

Viene chiamata circolare vista la presenza della lama realizzata con un disco di metallo rotante, ideata e realizzata da Walter Taylor, un umile falegname del ‘700. Questo tipo di strumento consente ad ogni artigiano, falegname oppure operaio di realizzare dei tagli precisi e rifiniti, a discapito di altri strumenti come il seghetto alternativo.
La sega circolare viene suddivisa in tre categorie, ognuna delle quali presenta caratteristiche precise:

  • La sega circolare portatile è compatta e leggera, considerato il fatto che deve essere malleabile ed utilizzabile dall’individuo stesso. Questo tipo di sega ha il compito di tagliare un materiale poggiato sul bancone, semplicemente scorrendogli sopra. I motori adottati per il movimento della lama sono universali, muovendola fino a duemila giri nell’arco di un minuto;
  • La sega circolare da banco fa parte di macchinari fermi ma che possono anche essere trasportati, costituiti da un piano di lavoro presente in svariate dimensioni sopra il quale si trova una lama dalla forma circolare. In questo caso, è l’operatore a muovere l’oggetto da tagliare poiché la macchina non si muove. I motori adottati in questo tipo di macchinario sono ad induzione monofasica o trifasica, con una velocità pari a duemila novecento giri nel giro di un minuto;
  • Le squadratrici radiali fanno parte di macchine ferme sopra le quali viene posizionato un carrello ove sarà poggiato il materiale da tagliare che sarà mosso dal tecnico addetto

Per ogni tipo di sega viene utilizzata una lama in acciaio, contenente carbonio per ottenere un adeguato livello di densità, e cromo, indicato per la temprabilità senza ridurre la malleabilità. Nel caso si debba tagliare una particolare tipologia di legno vengono aggiunte delle placche di Widia in modo da poter riaffilare i denti della lama del minor tempo possibile.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *