L’addestramento dei cani: disciplina e comunicazione

By | 9 ottobre 2013

L’addestramento dei cani è una disciplina che parte da un principio fondamentale: tra il padrone e il proprio cucciolo deve instaurarsi una buona comunicazione. Per fare questo, è necessario che il cucciolo riconosca come capo proprio il suo padrone: l’istinto canino, infatti, lo porta ad eleggere un leader in base all’autorità dimostrata.

L’addestramento dei cani è costituito da diverse discipline: l’educazione di base insegna l’obbedienza dei cuccioli con i cosiddetti metodi gentili. Altre discipline sono obedience (tipica disciplina inglese), agility (prevede di testare l’agilità dei cani superando degli ostacoli), coursing (ovvero la corsa e la cattura delle prede), e la disciplina denominata utilità e difesa. In quest’ultimo caso, si addestra il cane per il bene sociale e per la difesa.

L’addestramento del proprio animale segue alcune norme fondamentali: come abbiamo detto in precedenza, è importante instaurare un buon dialogo. Bisogna ricordarsi, quando si decide di addestrarlo, che per ottenere dei risultati è importante saper comunicare con il cucciolo. Ciò comprende anche capire il modo in cui si esprime, i suoi bisogni e le sue necessità.

Addestramento cane da caccia

Ogni cane, infatti, possiede un proprio linguaggio: questo viene espresso attraverso la mimica facciale. Testa, orecchie, occhi e bocca vengono utilizzate per comunicare le proprie sensazioni ed emozioni.

Durante l’addestramento, poi, saremo noi a capire le emozioni del nostro cucciolo osservando la postura del suo corpo, la posizione delle zampe o della coda. Tutti elementi utili a capire cosa sta pensando il nostro amico a 4 zampe. Infine, ascoltiamo anche i suoi lamenti: il suo guaito, il modo in cui ringhia oppure semplicemente sentirlo abbaiare può voler dire proprio tanto.

Allo stesso modo, anche il nostro cane deve imparare a riconoscere le emozioni del proprio padrone: le parole, la mimica facciale e la postura del corpo sono i tratti distintivi dei nostri comandi. Solo imparando a conoscersi reciprocamente si riuscirà ad instaurare una corretta comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *