Perché usare frasi brevi quando dovete comporre un’email

By | 11 marzo 2018

Quando scrivete un’email, una delle regole più importanti da rispettare è certamente quella di scrivere delle frasi brevi e, complessivamente, essere piuttosto sintetici. Non sempre è facile, soprattutto se avete il vizio maturato di scrivere dei veri e propri poemi nei vostri messaggi di posta elettronica!

Molte persone amano infatti scrivere frasi lunghe e complicate, con il rischio che spesso queste potrebbero apparire molto confuse per il lettore che si accinge a digerire il vostro messaggio di posta elettronica. Peraltro, e questa è una regola che vale con ancora maggiore vigore per tutte le email professionali che vengono tradotte in altre lingue, usare frasi lunghi significa accrescere il rischio che la controparte le traduca con errore.

Ricordate anche che – in questo proposito – alcune lingue hanno generalmente frasi piuttosto brevi, come l’inglese, mentre altre si prestano a frasi più lunghe, come lo spagnolo. Il rischio in fase di traduzione e interpretazione è di apparire molto confusi, specialmente se traducete queste idee in inglese, dove di solito si tendono a preferire le frasi più corte.

Dunque, un buon suggerimento sempre valido è quello di scrivere frasi brevi. Non è male se lo dovete fare a un amico, figuriamoci a un collaboratore professionale, o magari in un’altra lingua.

Tenetelo dunque a mente la prossima volta che realizzate un nuovo messaggio di posta elettronica. Un piccolo consiglio finale, che può permettervi di applicare al meglio queste regole, è di leggere sempre il contenuto almeno una seconda volta prima di inviarlo. In questo modo vi renderete conto se le frasi che avete utilizzato sono complicate e troppo lunghe, o sono ottimizzanti per i risultati che volete ottenere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *