Piastrelle per il bagno moderno, come orientarsi?

By | 14 marzo 2016

mosaico bagnoIn una casa moderna, l’ambiente del bagno dice molto riguardo alla personalità di chi lo abita. Per questo motivo è necessario dedicare al locale del bagno la stessa attenzione che si ha per tutti gli altri ambienti, anche dal punto di vista dell’arredamento.

Oltre che alla scelta dei sanitari e dei mobili, per completare e rendere unica questa stanza bisogna anche orientarsi sulla scelta delle pareti. Ovviamente le piastrelle per il bagno sono una delle soluzioni più diffuse, per il fatto di essere igieniche e semplici da pulire e di non macchiarsi negli anni.

Ma come scegliere le piastrelle per un bagno moderno e dallo stile minimal e contemporaneo? Non solamente basandosi sul gusto personale, ma anche tenendo conto dell’arredamento del bagno e della casa nel complesso.

Innanzitutto: che materiale scegliere per le piastrelle del bagno moderno? Uno dei più amati è il Grés porcellanato, molto resistente nel tempo e versatile. Se ne trovano di diverse dimensioni, adatte a tutte le esigenze, e di diverse texture: dalla tinta unita fino al finto marmo o a quelle disegnate.

Bagno moderno: come orientarsi nella scelta

La ceramica è il materiale per eccellenza nella preparazione delle piastrelle per bagno dallo stile contemporaneo. Ce ne sono in commercio di ogni tipologia, colore, ed ovviamente forma. Il cotto, invece, è un materiale che produce un gradevole effetto antico, ma che è molto delicato e sensibile alle macchie e che comunque non sempre è indicato in un bagno moderno.

Per un bagno più moderno può essere invece consigliabile il vetro, elegante e raffinato, che può essere sfruttato grazie alla sua versatilità (mosaici realizzati con il vetro). Classico e sempreverde il marmo, resistente per eccellenza: ne esistono versioni trattate per i bagni.

Una volta scelto il materiale bisogna passare al colore. Se si opta per colori più scuri, l’ambiente risulterà piccolo e si dovranno usare più luci.

Nel bagno minimal e contemporaneo, solitamente, si utilizza un range di colori che varia dal nero al grigio, passando per le tonalità dell’azzurro. La pavimentazione può essere a mosaico o in tinta unita, e può aiutare a mantenere una maggiore pulizia nell’ultimo caso; per quanto riguarda le piastrelle da applicare sulle pareti, le combinazioni sono praticamente del tutto infinite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *