Scegliere un’auto usata: di quale hai realmente bisogno?

By | 26 settembre 2018

automobile bluScegliere il modello di auto ideale

Cosa tenere conto nella scelta

Prima di iniziare a cercare un’auto usata, molti automobilisti sottolineano uno step preliminare che invece dovrebbe essere basilare: pensa a quello che ti serve davvero da una macchina! Non ha senso comprare una decappottabile a due posti se stai per metter su una famiglia e vuoi avere dei figli e, quindi, sarebbe sempre opportuno cercare di capire cosa sia realistico per le tue esigenze.

In particolare, il sito internet www.autoalbrici.it ci suggerisce di compiere alcune domande iniziali, come ad esempio:

  • Quali sono le mie essenziali necessità?

  • L’auto avrà abbastanza spazio per la famiglia?

  • Mi piacciono le auto sportive o preferisco quelle classiche?

  • Ho bisogno che l’auto faccia qualcosa di specifico, come ad esempio un rimorchio?

  • È per brevi spostamenti in città o per lunghi tragitti autostradali?

  • Ha bisogno di essere in grado di percorrere velocità autostradali senza sforzarsi?

  • Come deve essere alimentata, a benzina o a diesel?

  • Voglio prendere in considerazione un’auto eco-compatibile, come ad esempio un modello ibrido?

Insomma, come hai avuto modo di vedere dando uno sguardo a queste prime domande, sono tantissime le scelte che dovresti porre in essere per poter trovare il tuo veicolo.

Anche se potrebbe essere una fase ben poco emozionante del tuo percorso di acquisto di un’auto usata, ti consigliamo di dedicare il giusto tempo nel rispondere puntualmente a queste domande: non solo ne varrà la pena per poter evitare di porre in essere delle scelte errate, ma sarà sicuramente la migliore scorciatoia per assicurarsi un ‘automobile più in linea con le proprie reali necessità, e non con gli impulsi del momento.

La sostituzione della propria auto usata

Naturalmente, un discorso a parte è legato al caso in cui la scelta dell’auto sia anche legato alla necessità di collocare sul mercato l’auto attuale e, dunque, al caso in cui l’operazione sia di sostituzione. Le alternative anche in tale ipotesi sono numerose. Puoi ad esempio cedere l’auto presso il concessionario, con l’operatore che ti attribuirà un prezzo e effettuerà una detrazione dello stesso dall’auto che stai scegliendo. Oppure puoi occupartene personalmente e privatamente, cercando da solo la persona interessata alla tua automobile.

In linea di massima, lo scambio con il concessionario ti risparmierà un sacco di problemi, ma raramente potrebbe essere la scelta più conveniente sotto il profilo economico, soprattutto se il tuo non è un veicolo particolarmente datato. Il rivenditore tenderà a voler pagare meno del valore effettivo della tua auto in modo che possa poi generare un profitto con la rivendita (discorso diverso è invece legato alla rottamazione, ma ne parleremo in un altro articolo).

Di contro, la vendita privata ti richiede più tempo, ma potresti essere in grado di ottenere una ricompensa economica maggiore. Cerca pertanto di tenere a mente questi elementi e, a margine di tale osservazione, fai la tua scelta più consapevole per poter massimizzare il profitto che andrai a realizzare da questa doppia operazione sul mercato dell’auto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *