Sos gambe gonfie: ecco quali sono le cause

By | 8 marzo 2014

Le gambe gonfie sono un disturbo che interessa prevalentemente l’universo femminile. Le donne che ne soffrono avvertono un senso di pesantezza agli arti inferiori. A ciò si aggiungono anche formicolii e pizzicorii sparsi, e gambe e piedi gonfi soprattutto nelle ore serali.

Le cause che possono portare a questo disturbo sono differenti: innanzitutto, una delle principali cause del gonfiore alle gambe è lo squilibrio ormonale. Questo tipo di condizione, infatti, si presenta soprattutto durante la gravidanza, in menopausa oppure di fronte a particolari problemi fisici.

gambe gonfieA ciò, poi, dobbiamo aggiungere altre possibili cause: un quadro clinico ereditario, ad esempio, può portare ad essere particolarmente predisposte al gonfiore alle gambe. Non dobbiamo dimenticare anche le nostre abitudini quotidiane: chi ha una vita troppo sedentaria e, comunque, priva di attività fisica sarà più soggetta a questa condizione.

Nei casi più gravi, le cause delle gambe gonfie sono da ricercare all’interno di patologie cardiache, epatiche o renali. A questo proposito, le cause più frequenti di gambe gonfie sono l’insufficienza venosa cronica, le infezioni o infiammazioni cutanee, e gli ematomi.

Anche i farmaci possono causare gonfiore nelle gambe. In particolare, è importante fare attenzione ai farmaci calcio-antagonisti, e ai farmaci diuretici (soprattutto se usati per lunghi periodi).

Infine, un’ultima causa che potrebbe provocare il gonfiore nelle gambe è lo stare troppo in piedi: in questo modo le gambe si affaticano maggiormente, e verso sera “sfogano” questo loro malessere con il gonfiore negli arti inferiori.

A questo proposito, è bene tenere sempre sotto controllo il peso, in quanto in caso di kg in eccesso il corpo (ed in particolar modo le gambe) dovrebbe lavorare il doppio rispetto al solito.

Infine, è bene regolare l’alimentazione quotidiana: evitate, quindi, cibi ricchi di sale ed insaccati.

I rimedi per combattere il gonfiore delle gambe sono molteplici. Il punto di partenza, però, rimane solo uno. Individuare accuratamente la causa scatenante del gonfiore nelle gambe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *