Taco Bell lancia l’ultimatum: riprendetevi Justin Bieber oppure niente colazione ai canadesi

By | 4 aprile 2014

justin-bieber-taco bellJustin Bieber è l’idolo di molte adolescenti. In giro per il mondo i suoi concerti vengono acclamati, e le sue date sono sempre sold out. Tuttavia, il cantante canadese non gode di un’ottima fama: al di là dei suoi capricci da star, Justin ha lasciato dietro di sè una scia infinite di polemiche per le sue azioni. A partire dall’arresto (di qualche settimana fa) per guida in stato di ebrezza fino ad arrivare alla detenzione di droghe, e alla sua assidua frequentazione di bordelli e prostitute. Sarà, forse, per questo motivo che Taco Bell ha deciso di non servire la colazione (con i suoi nuovi menù) ai cittadini canadesi?

Il presidente della società Taco Bell, Brian Niccol, durante una chat per presentare i nuovi menù dell’azienda, ha ricevuto diverse domande. tra queste c’è stata quella di uno studente che rimarrà, con grande probabilità, nella storia: perchè Taco Bell non serve i suoi nuovi menù anche in Canada?

La risposta di Niccol ha lasciato tutti senza parole: “Taco Bell offrirà il nuovo menu ai canadesi solo quando il Canada si riprenderà indietro Justin Bieber”. Il cantante è di origine canadese, e sulla sua testa (negli Stati Uniti) pendono varie petizioni. L’ultima, in ordine di apparizione, è arrivata sul sito della Casa Bianca, ed ha raccolto migliaia di firme in poche ore: i detrattori della pop star non vogliono vedere il cantante nel loro paese. Bieber avrebbe un influenza troppo negativa per i ragazzi americani.

Insomma, Justin Bieber adesso detta legge anche per i menù dei ristoranti: Taco Bell sarà solo il primo ad attuare questa politica  così restrittiva e, in un certo senso, anche razzista? Ovviamente, non sappiamo cosa succederà in futuro, ma sappiamo per certo che tanti sostenitori di Taco Bell (dopo la recente dichiarazione di Brian Niccol) hanno deciso di praticare l’astinenza da “certi” tipi di fast food americani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *