Una gita a Castel del Monte: cosa vedere

By | 23 Maggio 2019

castel-del-monte-3855013__340Se state organizzando una vacanza in Puglia, anche solo una gita nel fine settimana, non potete perdervi Castel del Monte. Si tratta di uno dei tanti luoghi italiani eletti a Patrimonio dell’Umanità da parte dell’UNESCO, per la bellezza della costruzione, ma anche per la sua interessante storia. Proprio come ci dichiara il nome, si tratta di un vero Castello, fatto costruire in epoca medioevale dall’imperatore Federico II.

Dove, come, quando

La grande fortezza di Castel del Monte si trova nell’omonima frazione del comune di Andria, in provincia di Barletta-Andria-Trani. Raggiungere Castel del Monte è abbastanza semplice per chi si trova in Puglia, visto che si trova a breve distanza da alcune tra le località più visitate della Regione, come ad esempio Barletta, Trani o Bitonto. La fortezza inoltre è stata costruita sulla sommità di una delle più alte colline della zona, quindi è ben visibile sin da lontano. Per altro essendo un sito dell’UNESCO, che viene visitato ogni anno da migliaia di persone, non è difficile trovare indicazioni in tutta la zona circostante.  Lo si può raggiungere quindi in automobile, ma sono presenti in zona anche diversi servizi che consentono, partendo da una delle località vicine, di raggiungere il castello in autobus o con altri mezzi pubblici. La zona gode di un clima mediterraneo particolarmente favorevole, quindi è possibile viaggiare fino a quei praticamente durante tutto l’anno. Ovviamente le giornate perfette sono quelle durante la bella stagione, con il sole che splende.

La storia della fortezza

Come abbiamo detto fu Federico II, imperatore del Sacro Romano Impero, a far erigere Castel del Monte, nel lontano 1240. Gli storici non sono concordi nello stabilire la data di costruzione dell’imponente fortezza, che in ogni caso è in stile romanico, con una forma del tutto originale. Si tratta di un castello costruito attorno ad un cortile di forma ottagonale; su ogni lato è presente una grande sala a piano terra, e sugli spigoli si ergono imponenti torri, anch‘esse ottagonali. La copertura è stata create sfruttando originali soluzioni, suddividendo gli spazi in varie forme differenti tra loro. All’interno di alcune delle torri sono presenti delle originali scale a chiocciola che portano al piano superiore. Nonostante si tratti di una fortezza, che è stata utilizzata quasi sicuramente a scopi militari e di protezione, gli interni presentano numerose decorazioni, tra cui interessanti colonne lungo tutte le 8 grandi sale del piano inferiore. Su 5 delle grandi torri, e al di sotto del cortile interno, sono presenti delle cisterne per la raccolta dell’acqua, che rendevano la fortezza inespugnabile per lungo tempo in caso di assedio.

Cosa vedere a Castel del Monte

Chi arriva a Castel del Monte lo fa soprattutto per il castello stesso, la cui sola vista dall’esterno è un motivo sufficiente per viaggiare sino qui. La costruzione in roccia è grande e imponente e la sua forma del tutto particolare la rende ancora più interessante. Proprio la sua forma e l’architettura interna hanno nel tempo fatto nascere molteplici leggende su questa fortezza. Si deve infatti ricordare che i metodi costruttivi e le forme create permettono la nascita di particolari effetti durante i giorni di solstizio e di equinozio. Da questo sono derivate interpretazioni del simbolismo di Castel del Monte che lo hanno fatto correlare all’esoterismo. Per altro, nonostante si tratti di una fortezza, è incerto l’effettivo utilizzo difensivo della costruzione, che per molti era piuttosto un polo di studio e cultura piuttosto che un castello a uso militare. Le ipotesi sono ad oggi molteplici, compresa l’eventualità che si trattasse di un’antica area dedicata al benessere del corpo e della mente, una sorta di SPA ante litteram dell’antichità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *