Organizzare un trasloco: tutto quello che devi fare

di | 16 Luglio 2015

imballaggioNon ci sono dubbi, organizzare un trasloco richiede moltissime energie! Ne hai mai fatto uno? Se devi affrontarlo ora e non sai da che parte inziare, il primo consiglio è quello di pianificare ogni step per bene in modo tale che le tue energie non vengano disperse in cose inutili trascurando quelle necessarie.
La prima ragione per cui conviene muoversi con anticipo, iniziare per tempo ad organizzare il trasloco è proprio quella di cercare di orientare le nostre azioni per renderle precise e mirate. Bisogna essere molto attenti e annotare tutto, passo dopo passo.
Prima di organizzare un trasloco è necessario che ti assicuri di aver dato disdetta del contratto di locazione se ti stai trasferendo da una casa in affitto ad un’altra. Ritrovarti con questa incombenza può rallentare i tuoi piani e la tabella di marcia.
La disdetta va inviata normalemente circa tre mesi prima del trasloco tramite raccomandata scritta via posta. Oltre alla disdetta devi anche premunirti degli allacciamenti, ovveri di staccare i vecchi e aprire quelli nuovi. Devi controllare di non lasciare eventuali insoluti: acqua luce, gas e telefono.
Entriamo nel vivo del trasloco “fisico”, della preparazione dei pacchi e dell’imballaggio necessario. Approfitta di questo momento per fare della pulizia e liberarti di oggetti e mobili che non utilizzi più ormai da tempo. Puoi sfruttare questo momento per pianificare nuovi acquisti di mobili e accessori per la casa.
Nell’organizzazione degli imballaggi devi essere ordinato perché imballare in modo intelligente fa sprecare meno tempo dopo il trasloco a cercare le cose, a pulire e mettere tutto in ordine. Ricorda di fare un elenco delle cose che imballi, dividile in scatoloni che siano maneggevoli non complicati da muovere o sollevare. Una buona regola è quella di scrivere su ogni scatolone cosa contiene. Se devi traportare molte cose, se hai anche degli oggetti delicati e fragili, se hai poco tempo…affidati ad una ditta di trasloco che è molto utile poiché si occupa degli imballaggi a tutto tondo, di ogni fase che si ritiene necessaria.
Memo step by step per un trasloco senza problemi:
dai la disdetta della vecchia abitazione entro 3 mesi;
dai la disdetta di vecchi allacciamenti e programma i nuovi per telefono, acqua e gas;
fai una lista di cose da buttare, di quelle da acquistare e di quelle da imballare;
procurati degli scatoloni e dei contenitori di diverse misure e di pennarelli per scrivere su di essi cosa contengono.
Anche la ricerca della ditta che si occuperà del tuo trasloco è un aspetto che non va sottovalutato. Ve ne sono diverse che puoi considerare, per valutare quella più conveniente e che ti dà maggiore affidabilità, chiedi un preventivo e confrontane diversi per decidere la migliore.
Non dimenticare che l’imballaggio deve essere eseguito con estrema cura per evitare che vi siano problemi di danneggiamento degli oggetti. Per approfondire questo aspetto e per cercare una ditta di traslochi guarda come organizzare un trasloco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *