Ristorante costoso o economico? Ecco quelli più particolari!

di | 20 Maggio 2014

sublimotion ristorantiIn tempi di crisi si cerca do salvaguardare il proprio portafoglio in tutti i modi. C’è invece chi, fortunatamente, non gode di grandi problemi, e può permettersi di andare al ristorante anche tutte le settimane. Nel mondo esistono diversi locali pensati per soddisfare i gusti culinari della gente: ma quanti pensano ad offrire un viaggio all’interno dei 5 sensi? Siamo in Spagna, ed è proprio in questa terra che si trova il ristorante più caro di tutto il mondo: per mangiare qui sono necessari almeno 2 mila dollari a portata.

Ebbene si, avete capito proprio bene: 2000 dollari per una portata. Al Sublimotion, ristorante situato all’interno dell’Hard Rock Hotel, si può vivere un’esperienza unica. I piatti sono sempre diversi e assolutamente particolari. Inoltre, sono accompagnati da giochi di luci ed ombre che rendono l’atmosfera davvero unica ed indescrivibile. Ai fornelli, invece, troviamo uno dei ristoratori più acclamati in Spagna, ovvero chef Paco Roncero. Quest’ultimo ha spiegato la sua idea di ristorante, e lo ha fatto aiutato nel suo progetto da numerose persone.

Questo è il mio spazio, il mio sogno diventato realtà – ha ammesso Roncero – Ma i sogni non si realizzano solo con la fortuna. Devi inseguirli, lavorare duro, non fermarti, e soprattutto questo posto è stato realizzato con molto entusiasmo. E un progetto come questo è impossibile per una persona sola: io sono un cuoco e so cosa vuol dire cucinare. Ho dovuto combinare le forze con altri professionisti che hanno contribuito con la tecnologia, il design, e hanno studiato il ruolo dei sensi”.

Chi, invece, cerca di allontanare la crisi dal suo locale è Jawdat Ibrahim, titolare di Abu Ghosh, un piccolo ristorante situato vicino a Gerusalemme: l’originale proprietario ha appeso un cartello fuori dal suo locale, ed ha promesso uno sconto pari al 50% per chi, durante il pranzo, spegnerà il cellulare. L’iniziativa ha avuto così tanto successo che Jawdat è stato sommerso dalle richieste.

Insomma, la crisi spinge a fare cose del tutto originali: voi da chi preferireste andare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.