La curcuma e i suoi benefici

By | 31 luglio 2016

curcuma polvereLa curcuma è una pianta di origine asiatica, molto utilizzata in cucina e nella medicina popolare; in Italia è molto utilizzata la curcuma soprattutto come spezia: si tratta di una polvere aromatica dal colore dorato o arancione, che conferisce ai cibi un aspetto piacevole e un sapore leggermente amarognolo. Molto spesso in cucina la si utilizza mescolata ad altre spezie, per aumentarne l’aroma e migliorarne l’aspetto.

Curarsi con la curcuma

Sono molteplici i benefici della curcuma, alcuni dei quali anche comprovati da numerose ricerche scientifiche. La povere di curcuma si ottiene dal tubero della pianta omonima, che viene bollito e quindi essiccato, fino ad ottenere una polvere finissima e molto colorata. I principi attivi contenuti nella polvere di curcuma sono numerosi; si tratta soprattutto di sostanze antiossidanti, come ad esempio diversi flavonoidi. Queste sostanze hanno particolari funzionalità nel nostro organismo, che stimolano la rimozione dei radicali liberi e hanno un’attività antiinfiammatoria e antiossidante. La curcuma inoltre migliora il funzionamento del fegato e stimola la produzione di bile. L’aggiunta di curcuma ai cibi permette di migliorarne la digeribilità e il transito nell’apparato digerente.

La curcuma contro i tumori

Alcune ricerche testimoniano come la curcuma abbia un forte effetto immunostimolante. In questo senso la polvere può essere utilizzata per combattere moltissime malattie, tra cui anche alcuni tipi di tumore, in particolare quelli al colon e al polmone. Oltre a stimolare il corpo a combattere contro questo tipo di infermità, la curcuma funziona molto bene anche per prevenirle, così come permette di prevenire anche una lunga serie di malattie infiammatorie. Per poter sfruttare queste sue proprietà non è sufficiente utilizzare la curcuma in cucina, anche perché sarebbe necessario usarla in tutte le ricette, ogni giorno. Si consiglia piuttosto l’utilizzo di compresse o capsule con estratto secco di curcuma, molto ricco dei principi attivi della pianta. Prima di iniziare una terapia a base di curcuma è però di fondamentale importanza contattare il proprio medico, in quanto questa pianta può interagire con alcuni farmaci, impedendone l’azione o aumentandola, con gravi ripercussioni per la nostra salute.

Il latte d’oro

Per sfruttare al meglio le proprietà della curcuma è nata una ricetta, molto utilizzata da chi ama l’alimentazione e le cure naturali. Si tratta di una bevanda da assumere quotidianamente, preparata mescolando del latte vaccino, o anche delle bevande a base di riso, avena o mandorle: in una tazza di latte si pone un cucchiaino di pasta di curcuma. La pasta di curcuma è un miscuglio di polvere di curcuma, acqua e pepe nero macinato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *