Mercati azionari USA ancora in rialzo

By | 21 dicembre 2016

slot soldiIn un contesto che è fortemente caratterizzato da volumi inferiori alla media, i principali indici statunitensi di Borsa hanno avuto modo di archiviare una nuova seduta con il segno positivo, proseguendo così nel trend rialzista che si caratterizza ancora di più come particolarmente ripido. Il sostegno è arrivato nuovamente dai maggiori acquisti sui titoli finanziari, che beneficiano delle attese dei rialzi dei tassi della Federal Reserve, oltre che della eventuale maggiore deregolamentazione del settore proposta dal nuovo presidente Donald Trump (sebbene le parole pronunciate dal nuovo “amministratore” debbano essere messe alla prova dei fatti, e non è affatto detto che il tenore rimarrà invariato ancora a lungo).

Tra i principali settori, conferma forza relativa anche il telefonico, mentre maggiore debolezza ha caratterizzato il comparto petrolifero nel corso della seduta di ieri. I principali indici hanno così consolidato i guadagni da inizio anno, registrando una variazione positiva pari al 14,6 per cento per il Dow Jones, all’11,1 per cento per l’S&P500, al 9,5 per cento per il Nasdaq e pari al 21,8 per cento per l’indice Russell 2000, composto da società a piccola e media capitalizzazione, che risultano maggiormente favorite dalla nuova politica espansiva dell’amministrazione Trump.

Chiusure contrastate per i listini asiatici nel corso della mattinata, con il Nikkei che registra una flessione, seppur limitata, allo 0,26 per cento; gli operatori sembrano aver cominciato a prendere profitto visti i rialzi delle precedenti sedute, che hanno condotto l’indice a registrare nuovi massimi dell’ultimo anno, favorito in particolare dalla debolezza dello yen.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *