Steam Machine: la linea di “PC” per il soggiorno

By | 31 luglio 2015

pc for homePresto sul mercato Steam Machines, il prodotto di casa Valve che ha da poco diffuso le specifiche di questa linea di PC ideata per vivere l’esperienza dei videogiochi in casa.

Chi si aspetta di trovarsi di fronte a degli apparecchi che vogliono contrapporsi alle console si ricrederà perché avrà a che fare invece con macchine destinate al gaming per utenti PC i cui prezzi variano a seconda del prodotto.

Entrando nel tecnico, la CPU scelta da Valve è la linea Haswell di Intel, l’i5-4570 quad-core a 3.2GHz e l’i7-4770 a 3.5GHz, processori molto potenti.

La maggior parte dei titoli disponibili su Steam girano su processori Intel, visto che i giochi tendono ad essere ottimizzati per due o quattro core. L’elevata qualità ed efficienza dei prodotti Intel li rende ottimali nella progettazione di un hardware da gaming di dimensioni ridotte.

I prototipi delle Steam Machines sono basati su componenti standard, sono le dimensioni dell’unità e l’innovativo controller a renderli particolari.

Per quanto riguarda la GPU ci sono quattro schede video fornite da Nvidia, dalla GTX 660, fino a GTX 780 e GTX Titan.
Valve cerca di seguire il trend del gaming su PC, nello specifico parliamo di RAM video con 8GB di memoria unificata di PlayStation 4 e Xbox One.

Le Steam Machines hanno anche hardware grafico AMD e Intel.
L’hardware grafico iniziale prevede schede video Nvidia, grazie alla collaborazione di Valve con tutte e tre le compagnie, finalizzata ad ottimizzare l’hardware per SteamOS.

Il design dei prototipi vede un altro dettaglio importante, un hard disk ibrido da 1TB con 8GB SSD. Le dimensioni sono quelle di un disco standard, utilizzato nei computer portatili e nelle console con la differenza di un caching che simula le sezioni più utilizzate dell’hard disk sulla memoria a stato solido, garantendo un netto miglioramento a livello di performance. Linux è molto più versatile di Windows in merito allo spazio richiesto su disco, la maggior parte dei file dell’OS potrebbero risiedere sulla partizione SSD, rendendo tutto molto più veloce.

Il primo modello di Steam Machine ad essere stato testato è l’Alienware X51 R2, prototipo di PC ridotto in un case che è simile ad una console, ma il design di Valve è ancora più ridotto di volume. Le dimensioni del prototipo Steam Machine sono, infatti, 30,5 x 31,5 x 7,5cm, inferiori ai 34,5 x 32 x 9,5cm dell’hardware Alienware che però incorpora un lettore ottico e supporta tutti gli hard disk.

Nell’offerta Valve è compreso un alimentatore da 450W interno al case, a differenza dell’X51. I file CAD sono open source, duplicabili e migliorabili da apporti esterni. Per la scheda madre viene utilizzato il fattore forma Mini-ITX; tutti i componenti sono stati realizzati in modo tale da essere upgradabili e lo standard Mini-ITX è l’unico che può essere alloggiato efficacemente nel casing.

Lo chassis dell’Alienware X51, leggermente più grande dell’Xbox 360 di lancio, è il migliore nei PC di dimensioni ridotte, bello, funzionante sia in verticale che in orizzontale.

La forma può rendere uniche le Steam Machines, essendo l’elemento che caratterizza l’hardware di ogni PC che si possa assemblare e rendere diverso da ogni altro.

Per approfondire i dettagli e i requisiti tecnici delle Steam Machine, visitare la pagina www.steambox.it.

Un approfondimento sulla Valve Corporation, https://it.wikipedia.org/wiki/Valve_Corporation la software house di videogiochi fondata nel 1996 da Gabe Newell e Mike Harrington con sede a Bellevue, Washington.

Category: PC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *