I trader forex italiani sono sempre di più

di | 13 Novembre 2013
Sempre di più i trader professionisti scelgono  il forex trading come primo investimento nel campo finanziario, infatti si notano sempre più frequentemente nuovi broker internazionali che chiedono il permesso alla consob di poter operare anche in Italia, questo appunto dimostra che il mercato italiani è molto in fermento, quindi oggi come oggi è proprio il momento di entrare in questo buissnes finanziario.
Con l’avvenuta di molti nuovi broker finanziari italiani, chi ha giovato sono i trader perchè le commissioni che una volta erano elevatissime, oggi come oggi sono scese tantissimo, infatti si paga solo il minimo di commissioni, per dirla tutta il minimo che era prima ora è diventato il massimo, quindi pochissimo.
trading
Il mercato finanziario mondiale apre il lunedì di ogni settima verso le 4 del mattino se parliamo di Tokio, invece il mercato della borsa die valori di Milano apre alle 9:05 e chiude alle 17:30 circa. Invece il NASDAQ e l’altra borsa americana, apre verso le 15:30 ora italiana e chiude quando in Italia oramai è sera tardi.

Tutto questo permette ai trader di operare quasi 24 ore su 24, se parliamo di coloro che professionalmente operano nei mercati mondiali. Il mercato valutario e quindi il forex è quello che è in gran lunga più aperto nel mondo, infatti non chiude mai, solo il sabato e la domenica, giustamente per riposo settimanale.

In Italia ci sono decine di nuovi broker finanziari che danno la possibilità di operare nel mondo del forex, questo come già detto prima è dato da una gran voglia per i trader italiani di cominciare a guadagnare anche sul mercato azionario, anche perché con il cambio della valuta non si pagano tasse, infatti chi compra dollari o altre valute e poi li rivende guadagnandoci, non paga nessuna tassa sui profitti, perché appunto nel mondo del forex le tasse non si pagano, questo è per legge in tutti gli stati europei e quindi anche in Italia.

__________________

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *