Quali sono i migliori esercizi per far crescere i pettorali?

di | 12 Gennaio 2023

Tutti vogliamo apparire e sentirci al meglio quando si tratta di salute fisica, e una delle aree più popolari di attenzione è la costruzione di un forte set di pettorali. Ma quali sono i migliori esercizi per far crescere i pettorali?

In questo post esploreremo proprio i migliori esercizi per far crescere i pettorali!

I diversi tipi di esercizi

Esistono diversi tipi di esercizi che possono aiutare a far crescere i pettorali. Tuttavia, alcuni esercizi sono migliori di altri a questo scopo.

Uno dei migliori esercizi per sviluppare i pettorali è la panca. Questo esercizio consente di far lavorare i muscoli del petto con un peso elevato, che può portare a un aumento significativo della massa muscolare.

Un altro esercizio eccellente per far crescere i pettorali sono i manubri. Questo esercizio permette di lavorare sui muscoli del petto con un peso più leggero, ideale per modellare e tonificare i muscoli.

Oltre a questi due esercizi, ce ne sono molti altri che possono aiutare a sviluppare i pettorali. Tra questi vi sono le flessioni, le trazioni e le dip. Eseguendo una serie di esercizi diversi, si può essere certi di far lavorare tutte le fibre muscolari del petto e di ottenere i massimi risultati.

I migliori esercizi per i pettorali

Esistono diversi esercizi che possono essere eseguiti per favorire lo sviluppo dei pettorali, ma alcuni sono migliori di altri. Ecco alcuni dei migliori esercizi per i pettorali:

  1. Flessioni: le flessioni sono un ottimo modo per far lavorare i pettorali e possono essere eseguite praticamente ovunque. Per eseguire una flessione, iniziare in posizione plank con le mani a terra leggermente più larghe della larghezza delle spalle. Abbassarsi fino a quando il petto tocca quasi il suolo, quindi risalire fino alla posizione di partenza. Potete fare quante o poche flessioni volete, ma assicuratevi di mantenere una buona forma durante l’esercizio.
  2. Panca: La distensione su panca è un altro ottimo esercizio per far lavorare i pettorali. Per eseguire questo esercizio, sdraiatevi su una panca piana con un peso in ogni mano. Abbassate i pesi fino al petto e poi tirateli su fino a quando le braccia sono distese. Iniziate con pesi più leggeri e aumentate man mano che diventate più forti.
  3. Volata sul petto: Il chest fly è un esercizio che aiuta ad allungare i muscoli pettorali. Per eseguirlo, sdraiatevi su una panca piana con un peso in ogni mano. Iniziate con le braccia distese in avanti rispetto alle spalle, quindi abbassate i pesi verso i fianchi finché le braccia non raggiungono un angolo di 90 gradi. Tornate alla posizione di partenza e ripetete per ripetizioni.
  4. Pullover con manubri: Il pullover con manubri è un altro ottimo esercizio per far lavorare i pettorali. Per eseguire questo esercizio, sdraiatevi su una panca piana con un peso in ogni mano. Iniziate con le braccia distese sopra il petto, quindi abbassate i pesi verso il basso e sopra la testa finché le braccia non raggiungono un angolo di 90 gradi. Tornare alla posizione di partenza e ripetere per ripetizioni.
  5. Crossover ai cavi: Il crossover ai cavi è un esercizio che aiuta a colpire sia i pettorali superiori che quelli inferiori. Per eseguire questo esercizio, posizionarsi tra due carrucole collegate a una macchina per cavi alti con una maniglia in ogni mano. Fate un passo in avanti in modo che i cavi siano tesi, quindi muovete le braccia con un movimento ad arco lungo il corpo fino a farle incontrare davanti a voi all’altezza del petto. Tornate alla posizione di partenza e ripetete per ripetizioni.

Come eseguire gli esercizi

Il primo passo è trovare una panca adeguata o un’altra superficie robusta su cui eseguire gli esercizi. Se non si ha accesso a una panca, si può usare una sedia o uno sgabello robusto.

  1. Per il primo esercizio è necessario un set di manubri. Scegliete un peso che sia impegnativo ma non troppo difficile da sollevare. Iniziate sedendovi sulla panca con la schiena dritta e i piedi appoggiati al pavimento.
  2. Tenete i manubri in mano con i palmi rivolti in avanti e le braccia distese davanti a voi all’altezza delle spalle. Questa è la posizione di partenza.
  3. Da qui, abbassate lentamente i manubri verso il petto mantenendo le braccia dritte. Una volta che i manubri si trovano a circa un centimetro dal petto, fate una pausa e poi riportateli alla posizione di partenza. Questa è una ripetizione.

Per il secondo esercizio è necessario un bilanciere o una barra per curl EZ. Anche in questo caso, scegliete un peso che sia impegnativo ma non troppo difficile da sollevare:

  • Iniziate sdraiandovi supini sulla panca con i piedi appoggiati sul pavimento e la testa e le spalle fuori dalla panca.
  • Impugnate il bilanciere con una presa overhand (palmi rivolti verso il basso) e tenetelo sopra il petto con le braccia tese verso il soffitto. Questa è la posizione di partenza
  • Da qui, abbassare lentamente la sbarra verso il petto mantenendo le braccia dritte. Una volta che la sbarra si trova a circa un centimetro dal petto, fate una pausa e poi spingetela di nuovo verso la posizione di partenza. Questa è una ripetizione.

Per il terzo esercizio è necessario un set di bande o tubi di resistenza. Scegliete una fascia che sia impegnativa ma non troppo difficile da allungare:

  • Iniziate in piedi con i piedi alla larghezza dei fianchi e la fascia intorno alle gambe appena sopra le caviglie
  • Da qui, piegate le ginocchia e accovacciatevi lentamente fino a quando le cosce sono parallele al suolo. Assicuratevi di mantenere la schiena dritta e il peso sui talloni durante tutto il movimento. Fate una pausa di un secondo alla fine dello squat e poi alzatevi lentamente per tornare alla posizione di partenza. Questo equivale a una ripetizione.

Cosa aspettarsi

Quando si tratta di allenare il petto, ci sono alcuni esercizi chiave che dovrebbero essere inclusi nella routine per ottenere i migliori risultati. Il primo esercizio è la panca. Si tratta di un esercizio fondamentale per la costruzione dei muscoli del torace e deve essere eseguito con pesi elevati per ottenere risultati concreti. Un altro ottimo esercizio per il petto è la panca inclinata. Questo movimento è mirato ai muscoli superiori del torace e può contribuire a dare un aspetto più definito. Infine, anche i voli con manubri sono un modo efficace per far lavorare i muscoli del petto. Si possono eseguire con pesi più leggeri e ripetizioni più elevate per affaticare davvero il gruppo muscolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *