Creare un e-commerce da zero

di | 30 Settembre 2019

laptop-in-the-office-1967479__340Negli ultimi anni il mondo degli e-commerce si è sempre più ampliato. Oggi per avere successo è importante non solo avere un sito “costruito” in modo corretto, ma anche appoggiarsi a servizi diversi, come ad esempio Amazon o eBay. Pensare di correre da soli, soprattutto per un piccolo negozio, è del tutto fuori luogo, in particolare all’inizio della propria attività.

I vantaggi di appoggiarsi a servizi esterni di vendita

Aprire un negozio online è in genere un’attività cui si avvicinano due tipologie classiche di impresa: un negozio già presente sul territorio o un’attività commerciale del tutto nuova, che decide di partire sin da subito approfittando della rete. In entrambe i casi si tratta di qualcuno che non conosce al meglio tutte le questioni che riguardano la vendita online. Il metodo più rapido per raggiungere i propri clienti è quello di approfittare di attività già disponibili, delle vere e proprie vetrine che, in cambio ovviamente di una percentuale degli utili, propongono la possibilità di accedere a enormi centri commerciali virtuali. Stiamo parlando soprattutto di Amazon e di eBay, due tra i siti di vendite online più sviluppati e conosciuti al mondo. Chiaramente sono presenti in rete anche altre realtà, specifiche di particolari settori. Ma Amazon e eBay vantano la maggiore conoscenza online possibile.

Organizzare un e-commerce

Stiamo quindi parlando di aprire il proprio e-commerce, quindi un sito che si occupi di clienti che ci contattano esclusivamente online. In concomitanza i prodotti dovranno essere offerti anche su Amazon e eBay, o magari solo su una delle due piattaforme a scelta. Perché questa strategia possa avere successo è importante avere a disposizione un gestionale Amazon, o anche per eBay. Si tratta di software che consentono di gestire contemporaneamente l’eventuale punto vendita fisico, il negozio virtuale originale della singola realtà commerciale e le vetrine aperte nei grandi “centri commerciali virtuali” che sono Amazon e eBay. Questo permette di velocizzare le attività quotidiane, ma anche di mantenere una perfetta sincronia tra il magazzino e le varie realtà di vendita.

I vantaggi di un gestionale evoluto

Non è un obbligo avere a disposizione un software gestionale evoluto; conviene però ricordare che le problematiche cui si va incontro sono varie. A partire, ad esempio, dal non poter dare la certezza al cliente di avere a disposizione un prodotto a magazzino. Oltre a questo è importante anche ricordare che un buon programma gestionale permette una migliore presentazione di tutti i prodotti disponibili, oltre ad una maggiore velocità di esecuzione di tutti i diversi compiti da svolgere quotidianamente, come ad esempio l’emissione delle fatture, la preparazione degli ordini, la predisposizione dei pacchi da spedire. Sono disponibili oggi in commercio software modulari, che permettono di acquistare solo le componenti del gestionale che effettivamente sono utili. Con il passare del tempo e l’ampliarsi delle vendite sarà possibile aggiungere ulteriori funzionalità, evitando così di dover completamente sostituire il programma. I migliori prodotti disponibili in commercio sono pratici da utilizzare, con interfacce intuitive che permettono anche a soggetti non esperti l’uso quotidiano del software.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *