Advisor finanziario: cos’è e cosa fa

di | 13 Maggio 2021

macbook-624707_1920 (1)L’advisor finanziario, o consulente finanziario, è un professionista che fornisce consulenza e consigli sulle finanze di un individuo o di una società. I consulenti finanziari possono aiutare gli individui e le aziende a raggiungere prima i loro obiettivi finanziari fornendo ai loro clienti strategie e modi per creare più ricchezza, ridurre i costi o eliminare i debiti.

Il ruolo del consulente finanziario

Nelle scorse righe abbiamo compreso che un consulente finanziario può aiutare gli individui o le aziende a raggiungere i loro obiettivi finanziari.

Per quanto concerne i singoli individui, un consulente finanziario può fornire indicazioni su come risparmiare di più e costruire la propria ricchezza, di norma costruendo un portafoglio di investimenti che sono adatti all’attitudine al rischio del cliente. Alcuni clienti sono più disposti ad assumersi dei rischi se la prospettiva di una potenziale maggiore ricompensa è più convincente per loro rispetto alla prospettiva di perdere potenzialmente del denaro. Al contrario, ci sono clienti che sono più avversi al rischio e che vorrebbero un portafoglio a basso rischio, anche se ciò significa potenzialmente rendimenti inferiori.

Determinare l’attitudine al rischio di un individuo può essere difficile perché può dipendere da un gran numero di fattori. E proprio in questo contesto entra in gioco il ruolo del consulente finanziario.

Per quanto attiene invece le società, i consulenti finanziari possono aiutarle a fornire una seconda prospettiva neutrale sui progetti di sviluppo aziendale. Per esempio, se un’azienda sta pensando di espandere le sue operazioni costruendo una nuova fabbrica, i consulenti finanziari possono aiutare a valutare la redditività del progetto in modo indipendente.

Quanto guadagna un advisor finanziario

È difficile stimare quanto guadagna un consulente finanziario, considerato che molto dipende dalla sua esperienza e dal portafoglio di clienti che riesce a ottenere. Possiamo tuttavia individuare un range medio compreso tra 30.000 euro e 100.000 euro.

La maggior parte dei consulenti finanziari sono inoltre pagati con bonus che vengono versati se vengono raggiunti determinati obiettivi di performance. Alcuni consulenti sono anche compensati su una base di commissione se investono il denaro dei loro clienti in certi fondi gestiti.

Il futuro della consulenza finanziaria

La tecnologia continua a fare passi in avanti in questo contesto, varando ad esempio i c.d. robo-advisor, programmi automatizzati che interpretano le informazioni dell’utente utilizzando algoritmi avanzati e creano portafogli di investimento orientati agli obiettivi finanziari specifici del cliente.

Tali programmi automatizzano il processo di raccolta e interpretazione delle informazioni. Il che significa che, potenzialmente, possono completare il lavoro di un consulente finanziario in una frazione del tempo e ad una frazione del costo. I robo-advisor potrebbero dunque essere una minaccia per i consulenti finanziari se la tecnologia dovesse continuare a progredire e gli algoritmi dovessero diventare più precisi.

Tuttavia, c’è molta preoccupazione su quanto affidabili possano essere i robo-advisor. Molti individui vorrebbero ancora sapere che il loro denaro è gestito da una persona reale con cui possono parlare e comunicare, piuttosto che da un computer. Tuttavia, in un mondo in cui i consulenti finanziari e i gestori di investimenti raramente battono gli indici di mercato, sta diventando una preoccupazione “minore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.