Chitarra acustica, caratteristiche e come sceglierne una di qualità

di | 21 Marzo 2022

Chitarra acustica, caratteristiche e come sceglierne una di qualità (1)Quando arriva il momento di decidere quale strumento musicale iniziare a suonare, dando così libero sfogo a una passione che non conosce età e che può accompagnarci tutta la vita, la scelta ricade il più delle volte su uno strumento iconico e molto amato. Stiamo parlando della chitarra acustica, le cui origini si perdono indietro nel tempo di secoli.

 

Con il termine chitarra acustica si fa riferimento in genere a qualsiasi modello di chitarra che non sia elettrica. Essa si caratterizza per la presenza di una cassa armonica che provvede ad amplificare il suono in modo naturale, senza che quindi siano necessari mezzi esterni quali ad esempio gli amplificatori. Ad ogni modo, le chitarre acustiche – anche se la terminologia è spesso utilizzata in via generica – si distinguono da quelle classiche per alcune fondamentali caratteristiche.

Le differenze tra chitarra acustica e chitarra classica

Per prima cosa la chitarra acustica ha corde in metallo con l’anima in acciaio – sono difficili da suonare per la loro durezza, quindi viene spesso usato il plettro – diversamente da quella classica che invece le ha di nylon. Altra differenza riguarda la cassa di risonanza, che è più larga e massiccia nel modello acustico (il suono è più potente). E’ leggermente diverso anche il manico, che nelle chitarre acustiche è più stretto e presenta 20 tasti diversamente da quelle classiche che ne hanno 19.

 

Ovviamente sui siti degli specialisti come ad esempio Merula.com si trovano modelli di chitarra acustica di ogni genere, ad ogni modo per essere certi che il suono sia bello, fluido e caldo la cosa migliore da fare sarà optare per la migliore chitarra acustica di fascia alta: un investimento destinato a durare nel tempo. Ci sono poi ulteriori differenze tra modello acustico e classico: risiedono nelle meccaniche oltre che nel fissaggio delle corde. Ci sono infine modelli di chitarra acustica in cui una spalla risulta tagliata per una migliore diteggiatura.

La scelta del modello e le tipologie di chitarra acustica famose

Come scegliere una buona chitarra acustica? Si deve innanzitutto valutare la cassa armonica, che può essere di tre tipi: standard (perfetta per i solisti), dreadnought (il suono è più scuro e corposo, con bassi vibranti) e jumbo (ideale per i ruoli di accompagnamento). Per quanto riguarda la storia della musica, ci sono alcune chitarre acustiche famose che vale la pena citare. Il riferimento è ad esempio alla Martin OM-42 di Paul Simon, alla Martin D-28 “Black Guitar” di Johnny Cash, alla National Style O di Mark Knopfler ma anche alla Gibson L-1 di Robert Johnson. Detto questo, sono in molti a porsi una fatidica domanda quando arriva il momento di fare l’acquisto, ovvero: qual è la migliore marca di chitarre acustiche? E’ difficile dirlo, ad ogni modo ci sono alcune case produttrici che sono letteralmente passate alla storia per essere state apprezzate dai più grandi musicisti di sempre. Il riferimento è in modo particolare alle Fender e alle Martin, così come anche Taylor, Yamaha e Ibanez.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.