Cos’è l’astinenza

di | 11 Dicembre 2020

5 hypertension-867855_960_720La parola astinenza si riferisce alla prevenzione volontaria di sé stessi dall’indulgere in attività che procurano piacere al proprio organismo. Per questo motivo l’astinenza può essere comunemente riferita all’astinenza da rapporti sessuali, dall’alcol o dal cibo. Può essere dovuta a preferenze personali, a pratiche religiose o a consigli medici.

In medicina l’astinenza si riferisce anche all’interruzione di una droga che crea dipendenza, che può portare a un intenso desiderio di sostanze stupefacenti, e anche a vere e proprie sindromi. Simili caratteristiche ha peraltro l’astinenza dal fumo, non a caso raccomandata dai medici per salvaguardare la propria salute.

L’astinenza può essere un obiettivo temporaneo o a breve termine, inteso per contenuti periodi di tempo. Ciò include l’astinenza dal mangiare o dal bere compulsivo: il tempo e la misura di queste iniziative sono volontarie e sono quindi destinati a migliorare la vita. Questo è diverso dal meccanismo psicologico di repressione in cui l’astinenza non viene adottata volontariamente.

Per quanto concerne le varie tipologie di astinenza, l’astinenza dal cibo si riferisce evidentemente al digiuno e si tratta dell’atto di astenersi volontariamente da alcuni o da tutti i cibi o bevande per un breve o determinato periodo di tempo. I digiuni parziali possono continuare per periodi prolungati. Possono comportare l’astinenza da particolari alimenti come la carne o il sostentamento solo su frutta e verdura o solo su una dieta vegana.

La cessazione del fumo comprende l’astinenza dal tabacco e da altri agenti fumogeni come la cannabis. L’astinenza dall’alcolismo o dall’astinenza è la pratica e la promozione dell’astinenza completa dalle bevande alcoliche. Le ragioni citate possono essere religiose, sanitarie, filosofiche o sociali. Gli astemi possono astenersi dal bere o consumare bevande analcoliche in presenza di bevande alcoliche. Possono scegliere invece tè, caffè, succhi di frutta e bevande analcoliche.

L’astinenza sessuale è invece, intuibilmente, la pratica di astenersi da alcuni o da tutti gli aspetti dell’attività sessuale per volontà personale. Le ragioni dell’adozione dell’astinenza sessuale includono ragioni religiose o filosofiche, la prevenzione del concepimento o di malattie sessualmente trasmissibili, ingiunzioni legali o dovute a motivi psico-sociologici come la presenza di disturbi mentali come la depressione, l’ansia e così via.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *