Infestazione di blatte? Suggerimenti e consigli degli esperti

di | 24 Luglio 2021

6 giant-hissing-cockroach-77069_1920Accade sempre nelle stesse modalità, più o meno. Una persona si sveglia nel cuore della notte per bere un sorso d’acqua ma, una volta accesa la luce in cucina uno spettacolo orripilante si palesa davanti ai suoi occhi: blatte che corrono disperatamente per nascondersi sotto i mobili o dietro il frigo a seguito dell’accensione della luce.

Questo è un chiaro segnale di infestazione di blatte per cui occorre agire tempestivamente perché è piuttosto avanzata. Oppure può capitare di vedere una blatta ogni tanto che sgattaiola tra la cucina e il bagno. Lì per lì la prima reazione è quella di schiacciarla con orrore per non pensarci più ma, giorno dopo giorno, le comparse aumentano e il problema diventa decisamente preoccupante.

In questi casi ci troviamo davanti a due tipologie di infestazione, per cui la prima e unica cosa da fare è chiamare subito una ditta specializzata in disinfestazione blatte a Roma, o nella città in cui si vive, e farsi aiutare a rimuovere velocemente il problema.

Come riconoscerla?

Blatte, scarafaggi o qualsiasi altro modo di chiamarli non modifica il problema. A dire il vero non basta questo termine per identificare l’infestazione perché non tutti sanno che, solo nel nostro Paese, esistono almeno cinque specie infestanti su quasi cinquemila varietà esistenti nel mondo. Tra queste la più comune è lo scarafaggio nero che vive in reti fognarie e ambienti umidi spostandosi velocemente ma senza arrampicarsi o volare.

Un’altra temibile blatta è la Blattella, di color marroncino o rosso chiaro con due righe parallele sul corpo. Questa “simpatica” creaturina infesta bagni e cucine ma anche ristoranti e lavanderie perché si nutre di carta, capelli, dentifricio e detersivi. Si sposta tramite le reti elettriche o idrauliche e vive spensierata anche dentro gli elettrodomestici.

Ha un odore acre che a volte, in caso di infestazione grave, possiamo percepire distintamente. Infine ci sono le blatte rosse che amano il caldo e che prediligono le fognature dei bagni così come le periplanete, blatte marroncine onnivore che trovi in capannoni e fabbriche dove vige una scarsa umidità. Perché ti diciamo tutto questo? Non di certo per farti venire l’orticaria solo al pensiero ma perché ogni specie richiede un diverso tipo di intervento.

Cosa puoi fare in caso di infestazione di blatte?

A prescindere dalla specie dovrai chiamare la ditta di disinfestazione spiegando grosso modo il tipo di abitazione o di stabile, la quantità di avvistamenti e le informazioni essenziali per prenotare un sopralluogo. Nel frattempo suggeriamo vivamente di igienizzare con candeggina tutte le superfici e di rimuovere da armadi e ripiani briciole, polvere di caffè, immondizia e ristagni d’acqua. Le blatte sono incredibilmente prolifiche per cui schiacciandole rischi solamente di spargere le uova e peggiorare la situazione.

Pulisci alla perfezione qualsiasi ambiente e ripiano e butta via sacchi e sacchetti di alimenti aperti prestando attenzione a chiudere tutto ermeticamente e a disinfettare qualsiasi cosa. Non ti resta altro da fare che attendere la ditta e sperare in un intervento rapido ed efficace. Procedere da te è possibile ma vivamente sconsigliato perché l’infestazione di blatte è in assoluto la più dura da debellare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.