Alimentazione del cane: ecco poche semplici regole da seguire

di | 18 Dicembre 2020

dog-1210559_1920L’alimentazione del cane è una questione seria e per chi ha adottato per la prima volta un amico a quattro zampe può non essere così facile da gestire. Quindi abbiamo pensato che potrebbe esserti utile leggere questa breve guida per capire come gestirla e per far si che il tuo amato amico peloso goda di salute e benessere.

I cani non sono tutti uguali

La prima cosa che devi sapere è che non esistono regole universalmente valide per tutti i cani perché queste cambiano in base alla taglia, alla razza, alla fisiologia e al suo stile di vita. In altre parole se cerchi un cibo per cani senza glutine senza prima aver consultato un veterinario, potresti commettere un errore grossolano. A ciò si aggiunge il fatto che un cane che vive in casa avrà bisogno di una particolare alimentazione che è molto diversa da quelli che vivono all’aperto. L’alimentazione canina, inoltre, varia anche in base all’età per cui i nutrienti e le giuste porzioni non si possono di certo improvvisare. In particolare il cibo senza glutine è utile per i cani sensibili ai grani e che hanno già manifestato una certa intolleranza.

Leggi bene le etichette

Quindi la prima cosa da fare è parlare con un veterinario e capire insieme a lui quali sono le sue esigenze. Naturalmente oltre alla giusta alimentazione sarà fondamentale che il cane conduca una vita salutare e che esca regolarmente per muoversi e dare sfogo alla sua voglia di correre e giocare. Come le persone umane i cani potrebbero soffrire la sedentarietà e sviluppare problematiche comportamentali e fisiche se privati delle giuste attenzioni. In ogni caso quando acquisti alimenti per cani dovresti imparare a leggere le etichette e a valutare la qualità complessiva in base alle informazioni riportate. Assicurati che non vi siano ingredienti chimici e che la prima voce riportata sia quella dell’alimento base che, normalmente, sarà una proteina animale.

Scegli in base alle tue esigenze di tempo

Il cane adatta il suo metabolismo in base all’alimentazione che riceve e, quindi, è un punto di vantaggio che ci permette di decidere se produrre in casa la sua pappa oppure affidarsi agli alimenti commerciali. Non discuteremo qui su quale sia la migliore opzione ma vogliamo farti capire l’importanza di seguire una dieta bilanciata ed equilibrata. In genere il cane dovrebbe seguire un’alimentazione che contenga alimenti come riso, carne e carote con tuorlo d’uovo e una goccia di olio, un piatto base ideale per cominciare ad imparare. Se però non avessi tempo di preparare la sua pappa potrai affidarti al cibo commerciale, selezionandolo con cura in base alle materie prime.

L’ABC per chi è alle prime armi

Quindi si alla carne poco grassa, a riso e pasta molto cotta, a carote e zucchine lesse e al pesce cotto e delicato. Quanto agli avanzi meglio non superare in quantità un quarto del totale del cibo che dovrebbe assumere, evitando piatti elaborati e pesanti come la parmigiana di melanzane. Il cane non digerisce il lattosio e, quindi, assumere latte e latticini potrebbe causarli pesanti dissenterie. Non dargli mai dolci e alcolici perché potrebbero essere letali così come spezie ed insaporitori come aglio, cipolla e altri condimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.