Barre portatutto per auto? Ecco cosa devi sapere prima di acquistarle

di | 16 Gennaio 2020

1 Barre-portatutto-Fabbri-2AW66-Alu-Viva-2-Barre-Corrimano-1Quando il bagagliaio non è sufficiente a trasportare i nostri beni vengono in aiuto le barre porta-tutto, ovvero quegli agganci che si installano sul tettuccio dell’auto e su cui puoi trasportare praticamente di tutto. Le barre servono a fissare i travel box e i porta-bici/porta-canoa. Con i travel box puoi trasportare borsoni e attrezzatura proteggendola dalle intemperie. Con i portabici, invece, puoi trasportare un massimo di tre biciclette. A prescindere da quale sia lo scopo del trasporto per scegliere la migliore devi assolutamente dare uno sguardo su BarrePortatutto.it e seguire i nostri consigli per l’acquisto.

Perché la scelta della barra portatutto deve essere fatta con attenzione?

Perché ciò a cui dovrai badare in assoluto è la stabilità del veicolo che potrebbe risentire dell’attrito aereo in velocità. Questo può ripercuotersi anche su velocità e consumi di carburante ma non solo. Oltre all’assetto del veicolo dovrai tenere d’occhio che i bagagli montati sulle barre siano regolarmente a norma per evitare sanzioni. Ciò che più conta, tuttavia, è acquistare buoni modelli e seguire con cura le indicazioni per il fissaggio rispettando l’assetto del veicolo in modo da non mettere al rischio la tua sicurezza e senza svuotare il serbatoio applicando una inutile resistenza. Ciò che intendiamo dire è che quando le barre portatutto sono montate sul tettuccio il veicolo incontra maggior resistenza all’aumento della velocità e questo comporta un maggior consumo di carburante. Per questo il consiglio è quello di smontarle dopo il trasporto e di utilizzarle solo quando necessario.

La scelta dipende dal modello di auto

Quanto al modello dovrai valutare marchio, modello e anno di produzione della tua auto: queste sono le informazioni necessarie per capire quale barra acquistare. Ci sono modelli universali che si adattano a qualsiasi veicolo con dei regolatori di larghezza ma non tutte le auto sembrano calzare a pennello. Inoltre gli ingombri sulle auto devono seguire precise regole del codice della strada che prevede che le barre non possano superare il fronte dell’auto, ovvero il muso. Inoltre le barre non devono sporgere sui lati e non devono superare il 30% della lunghezza del veicolo sul retro.

Auto diverse, tetti diversi

Per la scelta, inoltre, la conformazione del tetto della macchina è un’altra variabile importante da tenere in considerazione. Per esempio i tettucci lisci e senza scanalature necessitano di agganci direttamente sulle porte. Quelli a corrimano bassi sono più semplici da agganciare perché sono già predisposti di barre per il collegamento del lato destro e di quello sinistro. Ci sono poi quelli a sportellino che si caratterizzano di sportellini a cui si avvitano i piedi delle barre. Alcune auto presentano i cosiddetti corrimano railing, anche detti barre America. Questi necessitano di barre trasversali che si fissano con agganci metallici rivestiti in gomma. Quando le auto hanno il tettuccio scanalato per la pioggia si distinguono per profili a cui si agganciano direttamente le barre portatutto. Infine ci sono i punti di aggancio che, pur essendo robusti e sicuri non possono supportare un carico troppo pesante per cui, il giusto modello di barre, deve tenere conto anche di cosa sei intenzionato a trasportare. Per la scelta consigliamo di sfogliare il libretto dell’auto e scoprire il peso massimo sopportabile dal tetto. Solitamente il peso massimo è di 70 chilogrammi quindi occhio ai carichi troppo pesanti! Con un peso superiore al consentito il baricentro dell’auto si sposta e in velocità potrebbe sbilanciarsi, soprattutto in curva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.