Calo di casi Covid-19 in Sudafrica: il picco è alle spalle?

di | 3 Gennaio 2022

1 doctor-563428_1920Il notevole calo in Sudafrica dei nuovi casi di COVID-19 negli ultimi giorni può segnalare che la drammatica ondata di omicron del Paese abbia superato il suo picco, dicono gli esperti medici, aprendo dunque uno spiraglio di ottimismo nella gestione di questa fase della pandemia.

Sebbene i conteggi giornalieri dei casi di virus siano notoriamente inaffidabili, poiché possono essere influenzati da test irregolari, ritardi di segnalazione e altre fluttuazioni, nel Paese africano stanno comunque offrendo un suggerimento allettante – lontano dall’essere conclusivo, ameno per il momento, ovvero che le infezioni omicron possono recedere rapidamente dopo un picco feroce.

Il Sudafrica è stato in prima linea nell’ondata di omicroni e il mondo sta guardando per qualsiasi segno di come potrebbe giocare lì per cercare di capire cosa può essere in serbo.

Dopo aver raggiunto un massimo di quasi 27.000 nuovi casi a livello nazionale giovedì, i numeri sono scesi a circa 15.424 martedì. Nella provincia di Gauteng – la più popolosa del Sudafrica con 16 milioni di persone, tra cui la città più grande, Johannesburg, e la capitale, Pretoria – il calo è iniziato prima ed è continuato ancora oggi.

Il calo dei nuovi casi a livello nazionale, combinato con il calo sostenuto dei nuovi casi visto qui nella provincia di Gauteng, che per settimane è stato il centro di questa ondata, indica che abbiamo superato il picco“, ha detto a The Associated Press Marta Nunes, ricercatrice senior presso il dipartimento di analisi di vaccini e malattie infettive dell’Università di Witwatersrand.

Rimane ora da capire se questa tendenza sarà o meno duratura, e se la stessa sorte possa essere seguita anche da altri Paese che attualmente sono alle prese con una parte particolarmente intesa di contagi da omicron, come sta avvenendo in Gran Bretagna e in Francia, con il superamento di oltre 100.000 casi giornalieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.