Come imparare ad accettare la realtà

di | 16 Febbraio 2022

Una volta che avete identificato ciò che deve essere accettato, potete iniziare a praticare i quattro passi dell’accettazione della realtà. Vi aiuteranno a migliorare il vostro stato d’animo allontanando la sofferenza che può scaturire dal dolore di una perdita

Per prima cosa, pensate a una situazione che sapete di combattere. La prossima cosa che devi fare è scegliere se l’accettazione è qualcosa su cui vuoi lavorare con questa situazione. Ho fatto del mio meglio per convincerti che questa abilità ti sarà utile, ma sei tu che devi essere disposto a provarla, altrimenti non funzionerà.

Se decidete di lavorare su questa abilità, il passo successivo è prendere un impegno con voi stessi per praticare l’accettazione con quella situazione da questo punto in avanti. Con l’impegno, però, non hai finito – solo perché ti sei impegnato non significa che sarà facile. Ma senza l’impegno, è più facile ricadere nei vecchi schemi. Impegnarsi significa che questo è un obiettivo per te, e che lavorerai duro per raggiungerlo.

Quando notate che i vostri pensieri sono tornati nella direzione di Non è giusto, o Non dovrebbe essere così, notate semplicemente che questo è successo. Meglio che puoi, non giudicarti; ricorda che è naturale che i tuoi pensieri tornino indietro in questa direzione, specialmente quando inizi a praticare l’accettazione. Come ogni abilità, ci vorrà tempo e pratica.

Il passo finale, una volta che hai notato che quei pensieri che combattono la realtà vengono fuori, è di raggiungere di nuovo l’accettazione. Allontana la tua mente dal combattere la realtà e vai verso l’accettazione. Ricorda a te stesso che ti sei impegnato a lavorare sull’accettazione, e pensa alle ragioni per cui ti sarà utile.

Chiamo questi ultimi due passi la “discussione interna” che avviene dentro di noi. Noterai che sei tornato a combattere la realtà: Non è giusto, o Non dovrebbe essere così; e poi cerchi l’accettazione con la mente: È quello che è. Ho deciso di lavorare sull’accettazione di questa situazione perché non voglio che abbia più questo potere su di me. Continuerò a lavorare sull’accettazione. Certo, non è la fine; comincerai a combattere di nuovo, forse anche subito: Ma non è giusto che io debba impegnarmi così tanto in questo, quando in primo luogo non sarebbe dovuto accadere. Quindi di nuovo, quando notate quei pensieri di lotta, tornate ad accettare: Ma è successo, e so che mi aiuterà se posso smettere di combatterlo… e così via.

Quando cominci a praticare l’accettazione della realtà, potresti dover raggiungere l’accettazione molte volte in un solo minuto; va bene così, perché hai già ridotto la tua sofferenza in quel minuto, non permettendoti di rimanere bloccato nella modalità di lotta contro la realtà. E a poco a poco, il tempo in cui accetti aumenterà fino a superare il tempo in cui combatti. Una delle chiavi qui è essere paziente e, naturalmente, fare pratica.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.