I diversi tipi di montascale: un po’ di chiarezza

di | 11 Febbraio 2020

montascale_per_anzianiOggi sul mercato i cosiddetti MONTASCALE hanno raggiunto un successo che vede numerose aziende produttrici e aziende installatrici proporre una quantità di modelli mai vista prima.

Questo è indice dell’evoluzione di un tipo di prodotto che è ormai divenuto largamente conosciuto e sempre più apprezzato e utilizzato dalla popolazione. Alcuni fattori che hanno contribuito a questo crescente successo sono senz’altro l’aumento della popolazione anziana, nel caso dei montascale per anziani, e la maggior sensibilità della società verso tutte le tematiche che riguardano la disabilità, nel caso dei montascale per disabili. Oltre a questo anche un’evoluzione tecnica e tecnologica e un conseguente miglioramento dell’offerta accompagnato a un progressivo calo dei prezzi hanno fatto il resto.

Quest’abbondanza di marche, modelli e tipologie può però certamente ingenerare confusione negli acquirenti, che si trovano di fronte ad una scelta spesso complessa fra modelli di cui non sempre capiscono peculiarità e caratteristiche. Bisogna dire invero che il montascale è un impianto che deve sempre essere installato da personale professionista e qualificato e che dunque il cliente viene normalmente sempre accompagnato nella scelta, ma è sempre bene avere una panoramica e un’idea di base di quello che si va ad acquistare.

Non è semplice definire le tipologie di montascale perché possono essere suddivisi in vari modi in base a diversi criteri, ma cercheremo di affrontare appunto i criteri principali per dare una panoramica essenziale. Innanzitutto un piccolo chiarimento sul nome: il montascale a volte viene talvolta anche chiamato “servoscala”, e si tratta in genere nel linguaggio comune di termini usati come sinonimi.

Un primo importante criterio di differenziazione è la destinazione d’uso: le due grandi categorie di montascale più note sono il MONTASCALE A POLTRONA e il MONTASCALE A PEDANA. Il montascale a poltrona è dotato di una guida installata lungo la scala, lungo la quale si muove una poltroncina ad essa ancorata, mossa da un gruppo di trazione con motore elettrico. La persona in questo modo può accomodarsi sulla poltroncina e salire e scendere le scale da seduta. Questo è normalmente il montascale prediletto per le persone anziane che hanno qualche acciacco e difficoltà a fare le scale ma che sono comunque in grado di accomodarsi per farsi trasportare sedute.

Per le persone disabili in sedia a rotelle esiste invece il MONTASCALE A PEDANA PORTACARROZZINA, dove anziché una poltroncina troviamo appunto una pedana portacarrozzina progettata per consentire alla persona di salire con la sedia a rotelle e farsi trasportare al piano desiderato.

Un altro criterio di distinzione vede poi come protagonista la tipologia di scala: una scala dritta di una rampa senza curve vedrà normalmente l’installazione di un impianto montascale RETTILINEO, più semplice e di solito meno costoso. Una scala con curve che si snodano lungo il percorso dovrà invece necessariamente vedere l’installazione di un MONTASCALE CURVILINEO, più complesso e costoso.

Un altro importante criterio di differenziazione riguarda poi l’ambiente di installazione montascale: i MONTASCALE DA INTERNO e i MONTASCALE DA ESTERNO si differenziano per ovvi motivi. All’esterno l’apparecchiatura è sottoposta a sollecitazioni ambientali maggiori, caldo, freddo, escursione termica, umidità, intemperie… occorre in questi casi necessariamente che il montascale dia appositamente progettato per tutto ciò, tant’è vero che esistono vere e proprie rigorose certificazioni a cui bisogna attenersi.

Anche all’interno di tipologie simili esistono poi diverse caratteristiche tecniche e opzioni, ed è davvero impossibile elencarle qui. La cosa migliore è sempre informarsi bene e affidarsi a professionisti seri e certificati.

Questa sintetica panoramica però, pur senza alcuna pretesa di completezza, già offre una prima idea di base sulle varie tipologie di montascale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *