Le vie dello shopping d’Italia

di | 29 Aprile 2021

1 milan-cathedral-2436458_1920L’Italia è un paese dove il cibo, l’arte, la storia e la cultura abbondano. Ma c’è anche un altro aspetto che non viene molto spesso considerato. Forse, perché chi viene nel nostro paese ha così tante cose da vedere che non ci pensa.

Stiamo parlando delle vie dello shopping. Nello Stivale ce ne sono diverse, andiamo a vedere quali sono.

Via Montenapoleone a Milano

Non si poteva che cominciare da qui. Dalla città del business, dello shopping. La locomotiva economica d’Italia. Milano conta diverse vie dedicate al commercio ma ne menzioniamo una per tutte: via Montenapoleone.

Identificata con il Cap Milano 20121, situata in pieno centro storico, è strada lussuosa che deve il suo percorso a delle mura che erano presenti in questa città. Qui puoi trovare prodotti delle marche più importanti del mondo e, non a caso, via Montenapoleone fa parte del quadrilatero della moda.

Via del Corso a Roma

Chi lo ha detto che Roma è solo arte e storia praticamente a ogni strada? La capitale d’Italia ha una via che, forse, è la più famosa. Più famosa perfino, per gli appassionati, del Colosseo.

Stiamo parlando della centralissima via del Corso che, tra le altre cose, congiunge piazza del Popolo con Piazza Venezia. Non è tutto, perché è anche abbastanza lunga: 1 chilometro e mezzo.

Cap Roma 00186, anche qui siamo nel cuore della città. È facile trovare personaggi famosi e importanti che decidono di concedersi una passeggiata e, magari, acquistare qualcosa. Una delle caratteristiche di questa strada è il fatto che non si tratta solo di una via dello shopping.

Certo, che piaccia o no, è famosa soprattutto per questo, ma durante il suo percorso ci sono palazzi di architettura storia e anche monumenti che hanno un valore non indifferente.

Insomma, davvero a Roma si può calpestare la storia!

Corso Umberto I a Napoli

Così come a Roma, anche questa strada ha un senso storico non indifferente. Già a partire dalla sua costruzione, relativamente recente. Infatti, la sua costruzione è dovuta a una decisione di Umberto I che voleva una strada in grado di ‘nascondere’ i palazzi popolari che circondano l’area.

Cap Napoli 80138, è stata completamente rivoluzionata ai tempi del colera, per distruggere i palazzi fatiscenti che potevano costituire un veicolo di contagio. Purtroppo, alcuni di essi avevano un grandissimo valore storico.

Si trova esattamente a pochi passi dalla stazione ferroviaria ed è discretamente lunga: ben 1,3 chilometri. Non solo: da qui è possibile arrivare al centro storico perché è sì un’arteria dove passano le macchine ma ha tantissime piccole traverse che imboccano le persone nei caratteristici vicoli di questa città.

Qui non si trovano in particolare, a differenza di Roma e Milano, tanti negozi di brand famosi ma, grosso modo, è rimasta quell’identità tutta partenopea. Non a caso, è possibile trovare diverse pizzetterie e cornetteria per le pause di lavoro.

Nonostante sia, appunto, una zona dedicata al commercio, i prezzi non sono elevatissimi e sono alla portata di tutti. Sfocia, alla fine, in piazza Giovanni Bovio, vicino il lungomare di Mergellina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.