Comprare un notebook oggi

di | 4 Giugno 2020

Migliori-Notebook-13-pollici-300x233Una elevata percentuale di chi utilizza quotidianamente un computer possiede un notebook. Del resto il prezzo dei portatili si è molto abbassato negli ultimi anni, inoltre sono disponibili modelli di vario genere, da quelli perfetti per costruire una postazione fissa in casa, fino ai notebook ultrasottili e compatti, ideali da portare con sé ogni giorno. La scelta dipende da una serie di fattori; si possono stilare delle classifiche dei Migliori Notebook esistenti in commercio, ognuno però deve considerare l’utilizzo che intende fare del dispositivo.

Quanto spendere?

Ogni volta che si deve acquistare un dispositivo di una certa importanza, come un computer, è importante cominciare con una valutazione del budget a disposizione. Indipendentemente dalla propria disponibilità è importante considerare l’utilizzo che si farà del notebook: chi usa il computer solo per le e-mail e un’occasionale navigazione in rete tende a spendere meno rispetto a chi fa del dispositivo più intensa, ad esempio per lo studio, il lavoro, la visione di contenuti multimediali in streaming. Oggi il range di possibilità è molto ampio, si va da perfetti notebook per uso familiare che costano intorno ai 500 euro, fino ai prodotti da gaming che possono costare anche più di 2.000 euro. A una spesa molto bassa, solitamente corrisponde la possibilità di acquistare prodotti mediocri, che comunque possono risultare più che perfetti per chi li utilizzerà per utilizzare i classici programmi di videoscrittura o prodotti simili.

Le dimensioni

Anche questo è un elemento fondamentale, che si deve considerare a seconda delle proprie esigenze. Negli ultimi anni le dimensioni dei notebook più venduti si sono di molto “ristrette”. Anche perché molti utilizzatori tendono a prediligere computer portatili snelli, leggeri e facili da trasportare. Li si potrà così portare ogni giorno al lavoro o in università, senza sentirne il peso sulle spalle. Chi utilizza il portatile per vedere contenuti multimediali, o per costruire una postazione fissa a casa potrebbe preferire i modelli più grandi, visto che difficilmente sposterà il portatile. È vero però che anche un modello molto piccolo e leggero può facilmente essere collegato a una tastiera o a un monitor, in modo da avere tutto lo spazio e le dimensioni di cui si necessita, senza dover spendere in modo eccessivo. Sono disponibili in commercio anche modelli che potremmo indicare come ibridi: si tratta di tablet che si possono collegare a una tastiera e a un supporto. Di fatto funzionano come un portatile, ma sono decisamente molto leggeri e pratici, perfetti per chi necessita di una certa versatilità.

Display, memoria, CPU

Quando si acquista un computer è importante considerare anche le caratteristiche essenziali del prodotto, quelle che lo rendono più o meno “potente”. Un display con una migliore risoluzione consente di vedere contenuti multimediali in versione 4K; chi però collegherà il notebook ad uno schermo esterno potrebbe non preoccuparsi di questo elemento. La scheda video migliore disponibile in commercio è utile per chi usa il notebook per i giochi di ultima generazione, lo è molto meno per chi usa il dispositivo in ufficio. Per quanto riguarda il processore, stiamo parlando del cuore e del cervello del dispositivo: più è potente e maggiori saranno le possibilità che ci offre il computer. Partiamo dal considerare i prodotti con maggiore frequenza possibile, mantenendo un occhio fermo sul prezzo: il processore è spesso l’elemento dell’hardware più costoso di un computer, che fa salire più rapidamente il prezzo finale.

RAM e HD

La RAM di un portatile è di solito di 4GB, ma ci sono modelli con 8 o 16 GB in commercio. Per chi fa un utilizzo molto intensivo del computer, ad esempio per il gaming estremo o per i programmi di grafica, dovrebbe tendere alla quantità maggiore di RAM possibile. Per quanto riguarda l’hard disk è consigliabile preferire i notebook con SSD; si tratta dei nuovi hard disk, che garantiscono performance decisamente superiori rispetto ai vecchi hard disk. Solitamente se ne trovano di non troppo grandi, intorno ai 256 o ai 512 GB stiamo parlando di uno spazio più che sufficiente. Anche perché è abbastanza semplice collegare al notebook un HD esterno quando si ha necessità di più spazio. Oggi se ne trovano a prezzi concorrenziali, quindi meglio valutare l’idea di acquistarne uno insieme al notebook, per avere sempre a disposizione tutto lo spazio che si desidera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *