Fare il gelato in casa: quale gelatiera preferire

di | 4 Giugno 2020

Migliore-Gelatiera-243x300L’estate è a un passo e già si sognano gelati, sorbetti e fresche creme di frutta. Per prepararle in casa è sufficiente avere una gelatiera. Il problema si pone nel momento in cui si deve decidere quale modello acquistare, visto che in commercio se ne trovano moltissimi, alcuni adatti a chi prepara il gelato saltuariamente, altri invece pensati per gli utilizzatori abituali, di tipo semi professionale. Le recensioni di https://gelatiera.net/ ci aiutano a comparare i diversi prodotti disponibili in commercio. La scelta si fa però anche considerando le proprie esigenze personali.

Come funziona una gelatiera

Una gelatiera è un elettrodomestico che consente di raffreddare una crema e di montarla, mantecandola progressivamente, fino ad ottenere un gelato fresco e morbido. La cremosità e la consistenza leggera è ciò che rende speciale un gelato all’italiana. Per ottenere questo la gelatiera domestica ha una pala centrale, che gira costantemente mentre raffredda la crema. Questa pala aiuta a montare la crema in modo ottimale, facendolo con delicatezza, approfittando del fatto che per raffreddarla sono necessari dai 20 ai 40 minuti di lavorazione. Il raffreddamento si realizza in due modi: le gelatiere più economiche hanno un involucro esterno, che va conservato per almeno 12 ore in congelatore. Una volta estratto dal congelatore si sistema attorno alla vaschetta della gelatiera e fornisce sufficiente freddo per la preparazione del gelato. Le gelatiere più costose hanno invece un sistema interno di raffreddamento.

Quale gelatiera preferire: il freddo in autonomia o no?

Chiaramente una gelatiera auto refrigerante può produrre gelato costantemente: non appena è pronto il gelato alle fragole si pulisce la vaschetta e si introduce la crema alla vaniglia, per preparare un nuovo gusto di gelato. Chi ama moltissimo i gelati e ne fa un ampio consumo dovrebbe preferire questo tipo di gelatiera, che è molto più versatile e pratica. È il modello ottimale anche per chi preferisce non fare programmi con troppo anticipo: alcuni modelli non prevedono neppure un periodo di preraffreddamento, quindi consentono di fare il gelato in circa 30 minuti, anche decidendo all’ultimo secondo. I modelli con raffreddamento esterno consentono comunque di preparare almeno 2-3 gusti di gelato, molto però dipende dalla temperatura dell’ambiente. Le gelatiere decisamente molto economiche hanno cestelli che forniscono, una volta congelati, sufficiente freddo per preparare un singolo gelato. Spesso questa soluzione è scelta da chi vive da solo o in coppia e non desidera preparare tanti gelati, o fa della gelatiera un utilizzo sporadico.

Scegliere la gelatiera migliore

Di fatto non esiste una gelatiera migliore in assoluto, molto dipende dalle proprie esigenze personali. Le differenze tra i prodotti in commercio sono enormi, da esse dipende la predilezione del singolo cliente. Certo, una bella gelatiera che permette di preparare rapidamente il gelato e di goderselo in pochi minuti è eccellente. I modelli auto refrigeranti sono però molto più grandi di quelli con involucro esterno da conservare nel congelatore. Questa piccola abitudine poi permette di avere sempre la gelatiera subito pronta, in modo da preparare un gelato, un sorbetto o un frozen yogurt ogni volta che lo si desidera. Le auto refrigeranti sono decisamente costose, i modelli con refrigeramento esterno sono invece economiche. Alcuni modelli comunque offrono una possibilità di utilizzo limitata negli anni, sono pensati infatti solo per un uso sporadico.

Perché preparare il gelato in casa

Le motivazioni per preparare da soli il gelato sono varie, a partire da quelle puramente dietetiche. Ci sono soggetti intolleranti al lattosio, o che preferiscono non consumare prodotti di origine animale. Per queste persone trovare un buon gelato non è facile; in casa invece si possono preparare i gelati con gli ingredienti che si desiderano, dal latte di soia fino alla frutta fresca. Controllando anche le quantità di zuccheri o di edulcoranti da inserire nel gelato, così come di prodotti chimici di vario genere, a volte presenti nei prodotti industriali. Ognuno ha poi predilezioni per quanto riguarda il sapore del gelato, c’è chi adora il limone o il cioccolato, quindi non ha alcun problema quando si tratta di comprare il gelato; altri invece preferiscono i gusti bizzarri, come il croccantino allo zafferano, o il frozen yogurt alle mandorle caramellate. Con una bella gelatiera si prepara in casa qualsiasi gusto e tipologia di gelato, controllandone gli ingredienti e decidendo quanto farne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *